Primo volo per il cargo ucraino Antonov An-132D Primo aereo realizzato dal bureau Antonov senza l’utilizzo di componenti russi

13 mag 2017 Aeronautica dal mondo

Primo aereo realizzato dal bureau Antonov senza l’utilizzo di componenti russi

Lo scorso 31 marzo dal campo d’aviazione Svyatoshyn a Kiev, in Ucraina, ha effettuato il suo primo volo l’aereo da trasporto ucraino An-132D.

Primo aereo realizzato dal bureau Antonov senza l’utilizzo di componenti russi e sviluppato con un massiccio finanziamento saudita dovuto agli accordi paritetici siglati con la Taqnia Aeronautics, l’An-132D è stato realizzato a tempo di record in poco più di due anni.

Alla presenza del presidente dell’Ucraina Petro Poroshenko, l’An-132D ha solcato i cieli per 1 ora e 50 minuti ai comandi dei piloti collaudatori Viktor Goncharov e Bogdan Zagorulko, e in presenza dell’ingegnere di volo Vladimir Nesterenko e del Maggiore Generale Mohammad Ayesh in rappresentanza della società saudita Taqnia Aeronautica.

L’An-132, aereo da trasporto leggero progettato per trasportare fino a 9 tonnellate di carico ad una tangenza di 9.000 metri, è una versione totalmente rinnovata dell’An-32 “Cline”; è dotato di un’abbondante componentistica occidentale, tra cui motori PW150A turbo-prop della canadese Pratt & Whitney Canada, avionica Honeywell, APU Hamilton Sundstrand, sistemi vari Liebherr-Aerospace Toulouse SAS ed eliche Dowty.

Secondo l’accordo stipulato con i sauditi, la produzione degli An-132 inizierà tra la fine del 2017 e il 2018 e nel contempo la stessa Taqnia Aeronautics si occuperà del supporto dei nuovi An-178 sauditi così come degli An-148.

Fonte: http://www.analisidifesa.it/2017/05/primo-volo-per-il-cargo-ucraino-antonov-an-132d/