Algeria, precipita aereo militare Ministero della Difesa: almeno 257 morti

11 apr 2018 Aeronautica dal mondo

Ministero della Difesa: almeno 257 morti

L'incidente è avvenuto nella fase di decollo nei pressi dell'autostrada che collega Boufarik a Blida, pochi chilometri a sud-ovest di Algeri. A bordo militari ma anche qualche loro familiare

 

ROMA - Un aereo militare è precipitato, in fase di decollo, nei pressi dell'autostrada che collega Boufarik a Blida, pochi chilometri a sud-ovest di Algeri. Il ministero della Difesa algerino ha pubblicato sul suo sito un comunicato: "Il numero di martiri è di 247 passeggeri e 10 membri dell'equipaggio. La maggior parte dei martiri sono militari" ma sono deceduti "anche alcuni componenti delle loro famiglie". Le operazioni di trasporto delle salme all'Ospedale centrale delle Forze armate ad Ain Naga "prosegue allo scopo di identificare le vittime".

Un "esperto in questioni di aviazione, sicurezza e difesa" intervistato da Al Jazeera ha riferito che a bordo c'erano 400 soldati. Lo stesso esperto ha detto che l'incendio si è sviluppato in due dei motori e gli altri non sono riusciti a tenere in volo l'aereo. Il velivolo prodotto dalla Ilyushin è considerato tra i migliori sul piano meccanico e tecnico.

Tra i passeggeri a bordo c'erano 25 dirigenti del movimento politico Fronte Polisario, tutti morti. Per il giornale 'Echourouk', l'aereo era diretto ad Orano, nell'ovest, e poi a Tinduf, nel sud dell'Algeria, dove si trova il principale campo profughi saharawi, gestito dal Polisario. L'Algeria sostiene il Fronte Polisario nel conflitto che lo oppone al Marocco. L'esercito di Rabat occupa militarmente dal 1975 la regione del Sahara occidentale, della quale rivendica l'indipendenza.

Lo schianto ha provocato un enorme incendio. Secondo il sito 'Dernières Infos Algerie', per le operazioni di soccorso sono stati mobilitati 130 uomini della protezione civile, 14 ambulanze e 10 camion. Lo stesso sito parla di più grave incidente "nella storia dell'aviazione militare algerina". Sono ignote per il momento le cause dello schianto: il vice ministro algerino della Difesa, Ahmed Saleh, ha dato ordine di formare una commissione d'inchiesta per fare chiarezza.


Fonte: http://www.repubblica.it/esteri/2018/04/11/news/algeria_incidente_aereo-193567073/?rss