Nuovo elicottero multiruolo degli Stati Uniti Sikorsky e Boeing presentano in video il loro prototipo

20 apr 2017 Aeronautica dal mondo

Sikorsky e Boeing presentano in video il loro prototipo

Sikorsky (gruppo Lockheed Martin) ha pubblicato un video dove vengono spiegate le novità introdotte dal prototipo del nuovo elicottero coassiale d’attacco, progettato in collaborazione con Boeing, che verrà sviluppato per l’Esercito degli Stati Uniti. Nel breve video, di circa tre minuti e mezzo, viene presentata l’idea di Sikorsky-Boeing per quanto riguarda le versioni d’assalto e d’attacco del SB-1 Defiant, quello che potrebbe essere il futuro elicottero multiruolo degli Stati Uniti.

Il nuovo elicottero avrà delle caratteristiche tecniche e di capacità uniche nel suo genere. Basti pensare alla velocità di crociera dichiarata di 250 nodi, ovvero 456 chilometri orari, circa il doppio della velocità media degli elicotteri. Ma non è tutto, perché oltre a questo l’SB-1 Defiant avrà la capacità di rimanere in hovering alla quota di 6.000 piedi, circa 1.800 metri, e avrà la possibilità di portare, oltre ai quattro uomini dell’equipaggio, fino a 12 soldati equipaggiati per il combattimento o, in alternativa, 8 barelle. Nel video vengono evidenziate anche la capacità di carico e l’autonomia di volo del velivolo, autonomia che potrà essere aumentata grazie alla possibilità di essere rifornito in volo dal KC-130J, la variante per il rifornimento aereo del C-130J Hercules, così come dai futuri velivoli di nuova generazione.

Sikorsky ha già effettuato numerosi voli di prova del suo S-97 Raider (nell'immagine a dx), ovvero il prototipo, nettamente più piccolo, del SB-1 Defiant. Tra i test che sono stati effettuati è stato provato anche il volo con il carrello retratto, prima volta per il prototipo statunitense. Il Raider, primo sviluppo di questo lungo progetto della Sikorsky, è stato già destinato per l’Esercito statunitense, alla cifra di 16 miliardi di dollari, all’interno del programma di acquisizioni militari chiamato “Armed Aerial Scout”: il tutto per poter rimuovere dal servizio e sostituire il vecchio OH-58 Kiowa Warrior, un derivato del Bell 206.

Ma l’obiettivo non è solo questo, perché la Sikorsky, che ricordiamo è la costruttrice del UH-60 Black Hawk e di molti altri elicotteri, punta a vendere il suo elicottero coassiale anche fuori dagli Stati Uniti.La compagnia sta spendendo milioni di dollari nello sviluppo e nella tecnologia, al fine di poter competere nella scelta del nuovo elicottero multiruolo dell’Esercito degli Stati Uniti, con il nuovo convertiplano della Bell, ovvero il V-280 Valor (v.articolo). Questo sarà l’unico avversario da qui alla scelta del mezzo che sostituirà il Black Hawk per la Sikorsky-Boeing e il suo SB-1 Defiant.

Fonte: http://www.difesaonline.it/mondo-militare/nuovo-elicottero-multiruolo-degli-stati-uniti-sikorsky-e-boeing-presentano-video-il